• Home
    • Latest news

    • Advertisement
      Harry potter
  • PPUG
    • Julian Assange

      Il Calendario PPUG 2017

      Anche quest'anno abbiamo realizzato il calendario dei raduni Pattiniamo l'Italia aperti a tutti i pattinatori e ciclisti in tutto lo stivale! Arrivederci sulle piste ciclo-pattinabili.

  • Hockey
    • Your Life in the Cloud

      Nazionale Veterani

      Secondo anno di attività per la Nazionale Veterani di Hockey in line.

      Dopo l'entusiasmante esperienza di Bisley, gli azzurri over 38 sono pronti per una nuova esperienza mondiale a Beroun (Rep. Ceca).

  • Altre specialità
    • Prince Harry to be honored at German charity gala

      Corsi di freestyle a Padova

      Yong Xingyang, pattinatore che nei volteggi tra i bicchierini mette tutta la sua sapienza orientale e le competenze da ingegnere, aspetta corsisti già esperti o alle prime armi.

  • Imparare
    • Health Awareness: Gynecological Cancer

      Hockey in line ... anche per principianti!

      Chi ha detto che l'hockey in line deve essere praticato fin da giovanissimi? Fox Hockey di Legnaro propone l'apprendimento di questo bellissimo sport anche a mamme e papà di hockeisti e a chi, pur non giovanissimo, non ha mai preso la stecca in mano.

      Info redazione[at]pattininews.it

  • Eventi
    • Want an iPad-Only Magazine from Richard Branson?

      Weekend sul lago ghiacciato

      In partenza i pattinatori del PPUG verso il Weissensee, il lago ghiacciato più grande d'Europa, dove potranno sbizzarrirsi tra lunghe passeggiate sulle lame, hockey su ghiaccio, fondo e ... saune! Tutto grazie all'impeccabile organizzazione del GRU di Udine.

  • PattiniNews
  • Estero
  • Cultura

Tue06272017

Last update10:07:39 AM GMT

Font Size

Screen

Profile

Layout

Menu Style

Cpanel
Back Hockey Hockey News Hockey Inline Nazionale Veterani a Milano, i commenti

Nazionale Veterani a Milano, i commenti

  • Prec.
  • 1 of 3
  • Succ.

Abbiamo chiesto al bellissimo gruppo della Nazionale Veterani, guidata dal Coach Tarantola e coordinata mirabilmente da Angelo Lucchini,  di raccontarci un po' l'esperienza del raduno di Milano. Ha rotto il ghiaccio Sergio Salto e ci ha inviato un simpatico resoconto, che - al di là di risultati e classifiche - fa respirare il clima di amicizia e condivisione della Nazionale e che  incoraggia hockeisti di tutte le categorie a proseguire la bella avventura intrapresa! Un grazie di cuore a Sergio, ricordando che il sito è aperto alla collaborazione di tutti i frequentatori! Grazie anche a Luca Dotto che si è subito attivato per l'invio dell'articolo, non c'è che dire: una buona squadra!

La galleria immagini è di Carlo Disarò

 

 

Eccoci nuovamente!!
Così come lo scorso anno anche questo inizio 2012, i Veterani dell’hockey in line di tutta Italia si ritrovano per un mega raduno che aiuterà lo staff tecnico, capeggiato dall’oramai pluri-confermato coach Tarantola coadiuvato dall’insostituibile Angelo Lucchini e da un manipolo di volontari, a scegliere i componenti di tre selezioni di Veterani che parteciperanno ad altrettanti progetti nel corso del prossimo anno. Uno su tutti la partecipazione al TERZO MONDIALE VETERANI di hockey in line che quest’anno avrà luogo in Italia, più precisamente a PINEROLO (TO) e vedrà impegnata la selezione dei Veterani più “giovani”, pare un controsenso ma è proprio così: nella ridente cittadina piemontese gli over 38 italiani incroceranno i bastoni con i loro pari età europei.
Gli altri progetti prevedono: la partecipazione ad un torneo europeo, con tutta probabilità in terra francese, e diversi tornei italiani. E’ vero il progetto è ambizioso, ma può funzionare o meglio ci sono buoni segnali e sono tutti assolutamente positivi, bastava guardarci domenica!
Passando direttamente alla giornata milanese, c’è da dire che l’organizzazione è stata assolutamente ottima e la formula di suddivisione in selezioni regionali si è rivelata vincente: erano presenti due selezioni lombarde, due venete, una friulana-altoatesina, una piemontese-valdostana, una emiliana e una tosco-laziale. Nonostante fossimo in tanti il lavoro del coach è stato “semplificato” dalla nuova scelta organizzativa di far scontrare in match incrociati le diverse selezioni regionali permettendo così agli atleti di mettersi in “mostra”.
Personalmente partecipo ai raduni sin dal primo anno, quando l’idea di creare una selezione di Veterani vedeva i primi spiragli di luce e devo dire che tutte le volte che noi “vecchietti” ci raduniamo è sempre un piacere ritrovare amici che condividono la tua passione e soprattutto conoscerne di nuovi che con voglia e
determinazione quasi immutate. Paradossalmente non si parla quasi mai di hockey ai raduni: si GIOCA A HOCKEY! E forse è proprio questo che li rende belli e divertenti: lo spirito è diverso, si affrontano gli avversari con la consapevolezza di avere di fronte atleti (...perché no?!?) che, come te, ambiscono a vestire la maglia azzurra, ma che non ne fanno una malattia, perché in realtà si è lì quel giorno solo per giocare a hockey.
Nell’aria del pallone del Quanta Village di Milano risuonano i rumori dei dischi scagliati sulle balaustre, delle ruote che segnano la superficie della pista e dei bastoni che colpiscono il disco e questi si miscelano con le chiacchiere di chi aspetta il proprio turno per entrare in pista, con gli “ohhhh” di stupore inevitabili di fronte a giocate spettacolari dei più talentuosi e con i vari commenti, più o meno narrabili, degli appassionati accompagnatori o solo spettatori che si sono svegliati di buon ora per vedere come sarebbe stato il raduno di più di 30 vecchie volpi a rotelle!
Realmente non so con che risultati siano finite le varie partite e nemmeno che informazioni possa avere carpito lo staff tecnico; io sono convinto di aver dato il meglio e tutto quello che potevo dare e questo mi basta. Devo dire che come Lombardia lamentavamo qualche assenza pesante così come credo, anzi sono sicuro, anche altre compagini ma questo non ha impedito a nessuno di divertirsi. Personalmente reputo che questo sia l’unico neo nella magnifica giornata di domenica, è una cosa che si ripete a tutti i raduni o ai vari
impegni dei Veterani, difficilmente si riesce ad essere al completo, ma si sa che non tutti sono sempre disponibili....ma siamo veramente tanti e riusciamo comunque a farci onore!
Mi auguro che anche questo primo raduno sia servito a tutti come incentivo a continuare a percorrere la strada dell’hockey in line sia per essere d’esempio ai più giovani ma anche per continuare a divertirsi...ovviamente finchè la “pompa regge”! GO VETERANS!
Sergio Salto

E c'è anche un commento di Marco Roberto Favaro:

ciao ... come poter descrivere la gioia di ritrovarsi ... come poter descrivere l'emozione di poterlo fare giocando a Hockey ??? e una giornata intera !!!Ci provo a scrivere un articolo ... ma come poter far passare le risate... le battute ... ... come poterti descrivere l'immagine entrando in spogliatoio dei veterani di Asiago (SANGUE CIMBRO!!!) che fanno colazione con enormi panini alla soppressa e birra alle 9 di mattina ... ;-) Un abbraccio !!!


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Raduni

JA Teline IV
Respiriamo aria pulita

Reportage

Reportage
Segnalazioni e recensioni

Viaggi

Viaggi
In giro per il mondo in pattini

Hockey inline

Hockey inline
Uno sport appassionante

Manifestazioni

Manifestazioni
Iniziative per tutte le età